Spazio Libero

La verità è sempre la correzione di un errore, e quindi l'errore fa parte della verità. (Giuseppe Prezzolini, 1980)

Banca Rotta

Posted by Marco su 18 marzo, 2009

bancarotta2

Di Eugenio Benetazzo ho già parlato diffusamente in precedenti post. Mi limito qui a dire, per chi non lo conoscesse ancora, che è un giovane esperto di finanza, broker indipendente e analista economico divulgativo. Tiene seminari in tutta Italia, scrive saggi e partecipa a trasmissioni televisive, in particolare su circuiti regionali privati. Già nel 2005, in tempi non sospetti, mentre i giornalisti economici embedded de Il Sole 24ore o gli editorialisti di Repubblica e Corsera si dimenavano in analisi e previsioni a breve termine, Benetazzo delineava gli scenari a cui stiamo assistendo oggi: la crisi dei mutui, la stretta del credito, il fallimento dei grandi gruppi bancari. Nel 2006, infatti, pubblicava un libro dal titolo: “Duri e puri. Aspettando un nuovo 1929”. Se il servizio pubblico offrisse un servizio pubblico inviterebbe personaggi come Benetazzo ogni giorno in tv in questo periodo. Purtroppo, però, la tv che conta gli ha permesso una sola e fugace apparizione. Benetazzo appartiene a quella schiera di professionisti che in Rete hanno guadagnato credibilità e popolarità con la forza delle idee e della indipendenza intellettuale, e dei quali questo blog, dalla sua nascita, cerca di diffondere i contenuti. L’ultimo lavoro di Eugenio Benetazzo è Banca Rotta, un libro-intervista in cui il broker veneto, rispondendo alle domande del giornalista e conduttore di Iceberg su TeleNordEst David Parenzo, dipinge con chiarezza e dovizia dei particolari il quadro della situazione economico-finanziaria del nostro paese, guidando il lettore attraverso le insidie pratico-concettuali di mutui subprime, polizze index linked e fondi di tutela dei depositi. Chi è abituato a leggere i soliti giornali si accorge subito che il piglio con cui gli argomenti vengono trattati è diverso. Non troverete forbite e tecnicistiche frasi ipotetiche che lasciano il dubbio che possa accadere tutto e il contrario di tutto, ma parole semplici che descrivono il cuore del problema e come venirne fuori, o per lo meno difendersi. In questo breve ‘manuale di sopravvivenza economica alla crisi’, come recita il sottotitolo di copertina, è possibile reperire consigli e chiarimenti essenziali per capire ciò che sta accadendo nei mercati mondiali e quali accorgimenti il piccolo risparmiatore può usare per evitare il collasso. Il primo strumento per difendersi dalla crisi è e resta comunque l’informazione, quella libera e indipendente. Benetazzo non lo vedremo mai a Matrix o l’Infedele, teatri di burattini addestrati a disquisire della leadership di Berlusconi o dello scioglimento di Alleanza Nazionale, come prevedeva l’indegno copione dell’altra sera, ma è possibile ascoltarlo e vederlo sul suo canale YouTube o leggerlo sul suo sito. Lasciate partire le ‘video pillole’ di Benetazzo o gli spezzoni di Iceberg su TNE nell’esatto istante in cui inizia la sigla di ‘Porta a Porta’. Poi alzate il volume delle casse del pc e togliete l’audio alla televisione. L’effetto sarà quello di assistere finalmente ad un vero approfondimento politico e una tv dalla parte del cittadino. Almeno fino a quando Simona Izzo non ci racconterà che ha dovuto rinunciare al Suv a causa della crisi economica.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: