Spazio Libero

La verità è sempre la correzione di un errore, e quindi l'errore fa parte della verità. (Giuseppe Prezzolini, 1980)

Il Dubbio

Posted by Marco su 14 febbraio, 2009

https://i2.wp.com/www.mymovies.it/filmclub/2008/08/014/locandina.jpg

Suor Aloysius (Meryl Streep) è la direttrice di una scuola cattolica a St. Nicholas, nel Bronx. I suoi modi severi e autoritari rappresentano il rigore e la tradizione ecclesiastica che la suora vuole trasmettere agli allievi. Il suo stile però si scontra con quello più trasgressivo e progressista di Padre Flynn (Philip Seymour Hoffman), parroco dell’istituto religioso che, attraverso i suoi sermoni tematici, impartisce lezioni di morale ai fedeli. Siamo nel 1964, un periodo in cui molte certezze e speranze del popolo americano morirono insieme al presidente John F. Kennedy, assassinato appena un anno prima. Il contrasto tra suor Aloysius e Padre Flynn trova quindi terreno fertile nel clima di disagio che pervade gli animi della società americana in quegli anni, traendo spunto dalla storia di Donald Miller, ragazzo di colore discriminato e isolato dai compagni, ma confortato da Padre Flynn che ne fa oggetto delle sue attenzioni. E sono proprio queste che destano il sospetto di abuso in suora James (Amy Adams), insegnante della scuola, la quale riferisce tutto alla direttrice innescando le accuse nei confronti del parroco. La forza di questo film risiede soprattutto nella brillante sceneggiatura, scritta da John Shanley, regista e autore della omonima piéce teatrale che gli è valsa già un Pulitzer nel 2005. I dialoghi serrati e continuamente impregnati di sarcasmo e sagacia, specie nelle scene che vedono protagonista suor Aloysius, rendono Il Dubbio un ‘drammatico d’azione’, aiutato anche da un eccellente montaggio in grado di incastonare con arguzia ed efficacia narrativa i momenti concitati con quelli più meditativi e dimessi. Particolarmente significativo e importante ai fini della caratterizzazione dei personaggi è il parallelismo tra Padre Flynn e suor Aloysius, ritratti in sequenza mentre pranzano, il primo tra risate sguaiate e bicchieri di vino, la seconda immersa in un religioso silenzio interrotto soltanto dal suono di un campanellino. Così come in The Big Kahuna (1999), altro lungometraggio tratto da un’opera teatrale, anche Il Dubbio deve la sua riuscita cinematografica alla superba interpretazione dei suoi attori. Philip Seymour Hoffman e Meryl Streep, non a caso due premi Oscar, riescono infatti ad esprimere fino in fondo quel senso di debolezza interiore che lentamente affiora nei due personaggi, in principio integerrimi e autoritari, esaltanto la vocazione intimista della storia e infine accomunando paradossalmente il parroco e la direttrice in una spiritualità umanizzante che si traduce nel dubbio esistenziale. Voto: 8.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: